iphone schermo rotto

Riparare lo schermo di un Iphone

Gli Iphone sono tra gli smartphone più ambiti, per la loro tecnologia e soprattutto per il design, che Apple è riuscita a rendere unico nel suo genere, come molti dei suoi servizi. Sono oggetti molto costosi, ma anche delicati, nonostante la qualità costruttiva. Può capitare, infatti, che una caduta accidentale porti alla rottura dello schermo, come anche a quella del touch, rendendo il telefono inutilizzabile, ecco allora come riparare schermo iPhone.

Riparare schermo iPhone

sostituzione schermo iphoneCosa fare allora in caso di rottura dello schermo? Una riparazione iphone non è mai banale, proprio per la qualità costruttiva di questi oggetti, e, di solito, la cosa migliore è quella di rivolgersi ad un centro Apple specializzato. Proprio perché parliamo di terminali costosi, non possiamo certo aspettarci di pagare poco anche le riparazioni. Anzi, Apple è famosa per i suoi interventi non proprio a basso costo, ma questo è anche giustificato dalla manodopera iper specializzata, e da macchinari tecnologicamente avanzati per avere una riparazione al top.

A questo Apple ha in parte provveduto, consigliando, al momento dell’acquisto, un’assicurazione specifica, la AppleCare+, grazie alla quale è possibile far fronte in maniera più leggera e veloce, alle riparazioni che non rientrano in garanzia. Prendiamo l’esempio di un Iphone 7, che, per la riparazione di uno schermo rotto, richiede un costo di circa 150 euro, mentre tramite assicurazione, siamo nell’ordine di appena 30 euro. Se in più vi sono altri danni un intervento senza assicurazione può facilmente raggiungere cifre intorno ai 400 euro, a fronte di appena 100 euro con la AppleCare+.

Riparazioni in centri non autorizzati

Parallelamente ai centri autorizzati Apple, sono nati molti professionisti che si sono specializzati nella riparazione degli Iphone, come di altre marche di smartphone. Il vantaggio sta sicuramente nel prezzo, solitamente di gran lunga minore rispetto ai centri Apple. Altro vantaggio spesso sta nel tempo di permanenza necessario alla riparazione, in quanto questi piccoli riparatori, offrono servizi più celeri, proprio per invogliare il cliente a rivolgersi a loro, e non perdere l’utilizzo dell’amato iphone per troppo tempo.

Di contro avremo sicuramente dei ricambi non originali, e una lavorazione artigianale, che non segue le rigide direttive Apple, anche per mancanza dei macchinari specialistici usati dalla casa madre. La minore qualità tuttavia, non significa sempre non avere un lavoro ben fatto, che poi dipende anche dal tipo di intervento che necessita la riparazione. Se non siamo in possesso degli ultimissimi modelli di Iphone, ma vogliamo riparare, ad esempio, il buon vecchio iphone 5, forse non conviene rivolgersi al centro autorizzato, proprio per non affrontare grosse somme di denaro.

Read More

applicazioni-ios

Acquisti online: come si comportano gli italiani

Lo shopping sta cambiando, si sta evolvendo. Grazie a uno studio di https://www.insottocosto.it/ vediamo come.

Anche in Italia. Come? Grazie ad Internet, ovviamente. In tutto il mondo si è innescata una sinergia tra mercato offline (gli store fisici delle nostre città) e mercato offline (tutte le piattaforme di vendita sul web) e oggigiorno sono sempre di più gli italiani che acquistano anche per via digitale… Ma cosa acquistano? Con questo articolo ci riproponiamo di fornire una breve panoramica di quelle che sono le abitudini del Bel Paese in fatto di compra-vendita sul web, di capire insomma come si comporta – in media – l’italiano in merito agli acquisti online. (more…)

Read More

Kena Mobile

Kena Mobile funziona su IPhone?

In questi giorni si fa un gran parlare di Kena Mobile, la nuova compagnia telefonica a basso costo, nata all’ interno del primo gruppo italiano di telecomunicazioni: la storica Telecom Italia.

Kena Mobile

Ma Kena Mobile funziona senza problemi su IPhone? Partiamo subito con lo spiegare cos’ è Kena Mobile. Si tratta di un nuovo operatore virtuale. In gergo MVNO. E’ un gestore telefonico come tutti gli altri, proprio come i più conosciuti Tim, Vodafone, Wind e 3 ma non ha una propria rete. E come fa a funzionare senza una propria rete? Si appoggia a quella di un gestore esistente. In questo caso, Kena Mobile si appoggia alla rete di Tim. Quindi una delle più capillari d’ Italia. E Kena è proprio figlia di Tim. Più precisamente, è controllata da Noverca, che però è stata acquistata dal Gruppo Telecom Italia.

E allora perché quelli di Tim hanno voluto lanciare un nuovo gestore telefonico? Questioni di marketing. Con il consolidamento del mercato, la nuova posizione di leadership di Wind Tre oggi fuse e l’ arrivo molto prossimo di Free Mobile in Italia, il vecchio monopolista nazionale ha scelto di rifarsi il look, di travestirsi un po’ con un marchio tutto nuovo e si sono buttati a fare telefonia mobile low cost. Prevalentemente rivolta ai più giovani. Con servizi, come li definiscono loro, no frills, e tariffe davvero molto accattivanti.

Tim quindi potrà fare, diciamo così, il doppio gioco. Lavorando con il brand principale sulla popolazione più adulta e alto spendente e con il nuovo Kena proporre qualcosa anche ai giovani sempre connessi.

Ma come funziona Kena Mobile su IPhone?

Kena Mobile funziona senza alcun problema sui dispositivi Apple. Va però considerato che l’ operatore non offre connessione dati 4G. Quindi per utilizzare Kena Mobile dovrete accontentarvi, proprio perché si tratta di un gestore a basso costo, della connessione in 3G e ovviamente in 2G. Questo è il primo limite per chi usa Kena Mobile con un device moderno come IPhone.

Un altro aspetto importante per far funzionare Kena su IPhone è settare il roaming attivo. Questo perché, come detto sopra, i gestori virtuali si appoggiano alla rete di un altro gestore. Per questo il vostro IPhone con sim Kena Mobile, lavorerà su una rete non di casa e farà apparire la solita “R”. Esattamente nella stessa modalità di quando vi trovate all’ estero.

Anche sul display del melafonino a noi tanto caro, apparirà, a differenza degli smartphone Android, la rete TIM. Senza roaming dati attivo non vi sarà possibile navigare in internet con IPhone ma non ci sarà alcun problema per quanto riguarda chiamate e messaggi.

IPhone dovrebbe riconoscere già da subito la sim Kena Mobile. Se doveste avere problemi, consigliamo comunque di verificare sul sito KenaMobile.it, le configurazioni tecniche necessarie come il “centro messaggi” e le impostazioni come mms e apn.

L’ APN di Kena Mobile è web.kenamobile.it

Kena Mobile conviene davvero?

Per quanto riguarda il nostro punto di vista, in effetti, le tariffe sono davvero convenienti. Forse ci aspettavamo qualcosa in più ma per il momento sembra un gestore molto economico e che può interessare una buona fetta di pubblico. Resta però il limite, pesantissimo per gli users di IPhone, della non disponibilità della rete veloce 4G – LTE. Quindi, per il momento, castrare l’ IPhone in questo modo non ci sembra proprio il caso.

La telefonia mobile italiana è davvero ricca di offerte interessanti. Forse meglio spendere 4 o 5 euro in più al mese ed avere a disposizione anche le reti mobili di nuova generazione. Ma questo è semplicemente il punto di vista di noi di notizieapple.com

Nel frattempo, aspettando magari l’ apertura anche dell’ amato 4G, non possiamo che augurare a Kena tanta buona fortuna in un mercato difficile e saturo, come quello italiano.

Fonte della notizia: www.upgo.news

Read More

lte

Rete 4G/LTE: come abilitarla su iPhone 5, 5s, 5c

La rete LTE, dalla sua prima introduzione nel mercato della telefonia mobile, si è rapidamente diffusa, divenendo uno standard sulla quasi totalità degli smartphone odierni, garantendo una velocità di connessione simile a quella ottenibile in WiFi.

Su alcuni modelli di smartphone meno recenti, tuttavia, anche se il dispositivo risulta in grado di agganciare una rete LTE, quest’ultima risulta disabilitata di default. Tra questi smartphone, figurano anche i modelli di iPhone 5, 5s e 5c, che forse per ragioni legate al consumo della batteria, anche se non vi è alcuna nota ufficiale di Apple al riguardo, presentano la connettività 4G-LTE disabilitata.

Gli iPhone, dal cinque al modello più recente, risultano in grado di agganciare la rete LTE solo con i gestori telefonici che supportano tale tecnologia e, cosa fondamentale, che sono stati approvati dall’azienda di Cupertino.

Apple, infatti, al fine di garantire una migliore esperienza d’uso ai suoi clienti, permette di far navigare sotto rete LTE solo i clienti che utilizzano un gestore abilitato. In caso contrario, bisogna solo sperare in un aggiornamento firmware per il proprio smartphone. Se siete dunque interessati ad abilitare la connettività 4G-LTE sul vostro smartphone, di seguito sono descritti i vari passaggi per farlo.

Come abilitare la rete 4G-LTE sugli iPhone 5, 5s, 5c e superiori

Se utilizzate, quindi, un iPhone 5 o superiore e avete un piano dati che consente la navigazione in LTE, ma nonostante ciò state continuando a navigare sotto rete 3G o addirittura EDGE, allora non dovete far altro che seguire la procedura illustrata di seguito per abilitare la rete LTE sul vostro iPhone:

  • Fase 1: ricercate l’icona Impostazioni nella home del vostro iPhone o in una directory che avete precedentemente creato.lte
  • Fase 2: Scorrete le varie voci e premete su Generali.
  • Fase 3: Premete sull’opzione Cellulare e successivamente assicuratevi che i cursori relativi Dati Cellulare e Abilita LTE siano impostati su ON.

A questo punto il vostro smartphone dovrebbe risultare correttamente configurato per navigare sotto Rete LTE. Tuttavia, è doveroso ricordarvi che la connessione dati sotto rete LTE, rispetto ad esempio a quella sotto rete 3G, risulta all’incirca dieci volte più veloce e tale velocità potrebbe andare a discapito del vostro piano tariffario, in quanto consumerete i Giga-Byte messi a disposizione dal vostro gestore senza nemmeno accorgervene.

A tal proposito, quindi, è consigliato in alcune circostanze eseguire il procedimento inverso, ossia disabilitare la connettività LTE per ridurre il consumo di banda a propria disposizione. Infine, è consigliato tenere spenta la connettività LTE anche quando volete favorire il risparmio energetico della vostra batteria o quando la copertura LTE del vostro gestore dovesse risultare molto più debole di quella 3G.

Verificate la velocità della connessione

Anche se il vostro smartphone è stato correttamente configurato per navigare in LTE, può succedere che il vostro gestore telefonico applichi delle restrizioni di rete sulla vostra linea, che vi impediscono di navigare all’alta velocità garantita dalla copertura LTE.

In questi casi, prima di richiedere un intervento sulla vostra linea al vostro gestore telefonico, potete verificare la velocità della vostra connessione effettuando uno speed test online, scegliendo un servizio gratuito fra i tanti in giro per la rete.

Suggerito da: Fast Adsl

Read More

schema di posizionamento d un ripetitore wifi

Il ripetitore WiFi: la soluzione definitiva al segnale debole

Chi può fare a meno dell’amico WiFi al giorno d’oggi? Nessuno o quasi.

Certo, perchè il segnale WiFi è un’onda magnetica che, se propagata in un ambiente libero da barriere, permette ad un numero di utenti di usufruire della rete senza avere cavi in mezzo alle scatole o stando lontani dal router.
Oramai estendere il segnale wifi è una necessità sempre più richiesta vista la mole di iPhone e iPad in nostro possesso. Quanti di noi, infatti, possiedono un iPad per lavorare e si innervosiscono quando il segnale WiFi non gli permette di scaricare un importante allegato? La soluzione è proprio quella di aumentare il segnale wifi installando un ripetitore wifi.

Spesso inoltre, soprattutto nelle case e negli edifici molto nuovi o molto vecchi, dove i muri sono spessi e fanno da barriera al segnale WiFi, nasce l’esigenza di aumentare il segnale WiFi in modo concreto.

Molti di noi infatti posizionano il router WiFi, come consigliato dai gestori, sulla presa principale che spesso però è posizionata lontana dal luogo dove a noi effettivamente serve e così ecco che arriva in aiuto un ripetitore WiFi.

Il ripetitore WiFi è effettivamente la soluzione al segnale WiFi debole? Sì.
Ce lo spiega Marco, addetto vendite di una nota catena di informatica, “Quando qualche anno fa sono usciti i primi ripetitori WiFi chiamati anche Range Extender, non credevamo potessero spopolare in questo modo.
Sempre più clienti mi chiedono come aumentare il segnale WiFi ma soprattutto un sistema che sia semplice anche da configurare per poter estendere il segnale laddove questo sia debole e poco performante.
Molti di questi clienti hanno casolari in campagna, piuttosto che case di recente costruzione dove i muri sono molto spessi e filtrano il segnale fino a quasi neutralizzarlo.
È utile ricordare che, per una corretta propagazione del segnale è importante definire nello spazio della casa, il ripetitore wifi va posizionato a circa metà dello spazio che intercorre fra il router principale e l’area dove si vuole ricevere il segnale migliorato. Spesso infatti i clienti tendono a nascondere il router perché antiestetico andando così a schermare ancora di più il segnale generato. Inoltre, dopo aver posizionato il ripetitore e generato la nuova rete è buona norma fare un test di velocità per verificare che sia tutto regolare.”

Considerando infine il fattore Spesa, un ripetitore WiFi per uso domestico non supera mai i 40 Euro,  sfruttando alcune offerte nei migliori store. Tuttavia, prima di acquistare, puoi consultare le migliori recensioni sui modelli cliccando su ripetitorewifi.it.
Alcuni ripetitori wifi si possono acquistare stando al di sotto dei 30 Euro con garanzia del produttore di 24 mesi. Un occhio di riguardo lo butterei su quei ripetitori WiFi con una presa di rete che, sfruttando appunto la presa stessa, permette di collegare in locale una periferica dotata solo dell’entrata Rj-45 e sfruttarne la condivisone tramite WiFi.

Read More

App Matrimonio

App per organizzare Matrimoni: quale scegliere?

Il giorno del proprio matrimonio è una data fondamentale e significativa, tutto deve essere organizzato alla perfezione. Con queste applicazioni anche il più piccolo dettaglio potrà essere pianificato con cura.

Sposa in organza: suggerimenti, scelte e organizzazione

Non sai da dove cominciare per scegliere il tuo abito da sposa perfetto? Dai un’occhiata all’App Vera Wang, troverai una selezione dei più strepitosi vestiti tra i quali scegliere quello perfetto, oppure per prendere interessanti spunti. Anche scaricando sul proprio smartphone Pronovias riuscirai a visionare svariati modelli di assoluta tendenza dei più grandi stilisti del settore. Tra le applicazioni più utilizzate da chi deve sposarsi c’è anche WeddingWire, uno spazio per le spose che amano condividere ogni momento e chiedere consiglio agli altri utenti online. A volte è molto importante parlare con chi sta vivendo le stesse emozioni, per scambiarsi consigli e idee preziose. L’app MatrimonioIdee invece è perfetta per chi non ama perdere tempo nella ricerca di fornitori e offerte per il ricevimento. Dà la visualizzazione di tutte le ditte ubicate nei paraggi che offrono le migliori proposte.

Abiti da sposa in organza di seta: le app più in voga per un abito impeccabile

Se sei un’amante degli abiti da sposa in organza di seta non puoi tralasciare di avere sul tuo dispositivo mobile la app Wedding Dress Studio, utilizzandola ti sarà possibile creare il tuo vestito su misura. Ti basterà inserire i parametri richiesti, dar vita al tuo avatar e sbizzarrirti come meglio credi. Il risultato sarà veramente quello dei tuoi sogni e grazie alle impostazioni finali ti sarà anche suggerito dove poterlo acquistare. Design Abito da Sposa invece ti fornisce un vasto catalogo dove ammirare vestiti raffinati e di tendenza. Presenta idee per il giorno più bello e tutorial su come essere al top e splendide per tutta la durata della giornata. Per le fashon victim delle calzature l’app Scarpe da Sposa Idea propone una carrellata dei modelli più alla moda da indossare sotto l’abito, tutti i migliori brand propongono qui le scarpe più glamour ed eleganti da sfoggiare per stupire tutti con classe e buon gusto. In questa applicazione è presente anche una variegata sezione per l’organizzazione del viaggio di nozze verso mete da sogno e consigli su come allestire un party nuziale veramente indimenticabile.

Per non lasciare nulla al caso ognuna di queste applicazioni ti aiuterà a non perdere tempo prezioso e a coordinare ogni momento di quel fatidico giorno, per la completa soddisfazione tua e di tutti i tuoi ospiti. Scarica quella giusta per te e comincia subito a programmare il giorno più importante della tua vita che lascerà un ricordo indelebile per sempre.

Read More

casioga100-a2er

Casio presenta lo SmartWatch contro Apple

Apple è da sempre sinonimo di eleganza, design e potenza anche per quanto concerne gli Smart Watch. Vediamo come casio si sta insediando in tale mercato altamente competitivo.

SMART OUTDOOR WATCH WSD-F10BKAAE

Grazie alla redazione di http://www.orologicasio.com/ possiamo illustrarvi un nuovo Smart Watch di casa Casio che fa concorrenza all’ Apple Watch di Apple

L’orologio della casio è un primo approccio molto moderno a questa nuova tecnologia con tante funzionalità e sicuramente un prezzo non basso.

E’ un orologio dal design unico e leggero dotato di diverse funzionalità integrate tra cui  una Alimentazione Al quarzo (batteria) Display Digitale Funzioni Multifunzione Impermeabilita’ 50 mtwater resistant, altimetro, barometro e funzionalità multimediali.

Il suo corpo in metallo e resistente con unaStruttura impermeabile fino a 50 metri è conforme alle norme militari statunitensi MIL-STD-810G ed è dotato di unDisplay con struttura a due strati

Si integra appieno con diverse applicazioni Android e può essere usato come attività di allenamento

Insomma casio si è data molto da fare per presentare un prodotto unico, bello e valido… e non compatibile con Apple 🙂

Casio Vs Apple

Casio ha iniziato la lotta a apple e alle grandi potenze nel campo degli SmartWatch ma ovviamente c’è ancora moltissima strada da fare.. pero l’orologio presentato è qualcosa di sicuramente innovativo, nuovo bello e robusto. Stiamo parlando di Orologi dal design unioco e soprattutto resistente.

E’ adatto a molti sport e quindi ideale per chi ama l’aria aperta. Da parte sua apple ha il vantaggio di avere dei prodotti dal design unico e anche se davvero cari che colpiscono le masse.

Casio stà cercando di coinvolgere per ora gli sportivi e appassionati di corsa, ciclismo e pesca con un software adatto a loro. La battaglia si è accesa e sicuramente ne vedremo delle belle!

Read More

hard disk interni ed esterni

Come scegliere i migliori Hard disk per Mac

L’utilità di un hard disk, ovvero il dispositivo di memoria esterno è indiscutibile, per qualsiasi uso se ne voglia fare.

Che si tratti di un dispositivo atto a fare da tramite per trasferimenti o per immagazzinare dati e tenere l’hard disk interno del proprio computer quanto più pulito possibile, avere uno o più dispositivi di memorizzazione è un comfort da non sottovalutare.
Negli ultimi anni, con la sempre più grande mole di dati trattati, si è passati dall’utilizzare le classiche pendrive a fare affidamento sugli HDD esterni, che oltre ad avere un buon rapporto qualità-prezzo hanno una struttura più solida e più attinente a conservare dati in maniera sicura.
Per chi non ha grande esperienza nel campo, però, l’acquisto di un modello adatto alle proprie esigenze può diventare ostico.
Ecco perché in questa guida verranno presentati alcuni tra i migliori modelli da 1TB disponibili ad un costo non eccessivo.
I modelli sono presenti sul sito Yeppon.it, che offre diversi sconti per quanto riguarda questa categoria.

Hard disk Toshiba HDTB310EK3AA

Offerta Hard disk. Modello della Toshiba che punta molto sul prezzo per battere la concorrenza.
– La capacità del modello è di 1 TB (anche se, in realtà, si parla di 1000GB contro i 1024GB che compongono 1TB).
– L’interfaccia è una Serial ATA III, con la presenza di un USB 3.0 per una migliore velocità.
– Le dimensioni sono di 6.35 cm, ovvero 2.5”, da 11.9×7.9×1.5 centimetri in quanto a lunghezza per larghezza per spessore, il tutto a 230g.
– La velocità di rotazione è di 5400 giri per minuto, con un buffer di 16MB.
– Il prezzo iniziale è di 89,00 euro, ma con uno sconto del 47% scende a soli 46,99 euro.
Sicuramente un modello che punta a dare prestazioni nella media per chiunque sia interessato ad un hard disk esterno ad un costo molto contenuto.

Hard diskWD WDBUZG0010BBK-EESN

Modello simile al precedente questo della Western Digital, con un costo leggermente superiore.
– Anche qui, la capacità del modello è di 1000GB contro i 1024 effettivi anche se si deve considerare che in alcuni modelli i 24GB sono adibiti ai file di sistema del dispositivo.
– L’interfaccia adibita al trasferimento è la 3.0, oramai standard per tutti i modelli recenti di hard drive esterno.
– Le dimensioni sono di 2.5”, precisamente di 11.1×8.2×1.5 in quanto a lunghezza, larghezza e spessore, a 130g.
– La velocità di rotazione è di 5400rpm, con un buffer di 8MB.
– Le velocità sono rispettivamente: velocità di trasmissione a 600Mbit/s e velocità di trasferimento dati a 5000Mbit/s.
– Presente un software di backup proprietario della WD in prova gratuita.
– Il costo sarebbe di 120,99 euro che, scontato del 51%, scende a 58,99 su Yeppon.
Modello leggermente più performante rispetto a quello precedente, ma con un leggero sovrapprezzo.
In questo caso probabilmente il gioco vale la candela.

Read More