L'orologio Apple

Il nuovo Watch Apple

Presentato a Cupertino in occasione del Keynote dello scorso settembre, l’Apple Watch è ormai in procinto di essere lanciato sul mercato.

L’annuncio ufficiale del 9 Marzo ha chiarito definitivamente la natura del nuovo prodotto: Apple Watch non sarà solo un dispositivo più piccolo e leggero dei comuni smartphone, ma anche più ‘intimo’, e proietterà la comunicazione su un piano ancora più personale; la caratteristica della novità si coniuga con la semplicità di utilizzo e la familiarità di un’interfaccia ricalcata su quella degli iPhone.

L’Apple Watch sarà disponibile in alcuni paesi su ordinazione online a partire dal 10 Aprile (Usa, UK, Canada, Australia, Cina, Honk Kong, Giappone, Germania e Francia), e nei loro store fisici il 24 dello stesso mese.

La data di lancio nel nostro paese non è ancora nota, ma si parla della fine di Maggio o dell’inizio di Giugno.

Le tre diverse collezioni Apple Watch

Lo smartwatch è prodotto in tre diverse collezioni: ‘Classico‘, ‘Sport‘ ed ‘Edition‘, destinate ognuna ad un target diverso, e che si differenzieranno tra loro principalmente per i materiali di costruzione.

Tutti e tre i modelli saranno caratterizzati da un quadrante rettangolare dai bordi arrotondati, e saranno disponibili in una versione da 38 millimetri ed una da 42.

Materiali e Design Apple Watch

Grazie ad un’altissima densità di pixel, lo schermo è in grado di offrire un’ottima qualità d’immagine ed un eccellente livello di visualizzazione dei dettagli; il display è protetto da uno strato di vetro Ion-x rinforzato nella versione Sport o (novità assoluta per un prodotto Apple), da uno strato di zaffiro, nelle altre due collezioni.

I materiali di cui è composta la cassa variano anch’essi in base alla collezione: alluminio anodizzato nella versione Sport, acciaio inossidabile per la versione Classica, ed oro 18 carati (giallo o rosa) per la lussuosa ‘Edition’.

Ogni orologio è compatibile con una vasta gamma di cinturini intercambiabili, disponibili in diversi colori e materiali (metallo, pelle o fluoro-elastomero).

Hardware Apple Watch

L’Apple Watch è dotato di un nuovo circuito integrato chiamato S1, prodotto con l’intento dichiarato di riassumere tutte le componenti di un computer in un unico dispositivo dalle dimensioni di pochi centimetri.

Esso integra infatti CPU, Ram, Wifi e sensori.

In condizioni di utilizzo medie la batteria avrà una durata di 18 ore nella versione da 38 millimetri e lievemente superiore in quella da 42; il tempo di ricarica è di circa due ore e mezza; la batteria è sostituibile ed il suo ciclo di vita è stimato in 3 anni.

Sul lato destro dell’orologio è presente un inedito dispositivo di input, battezzato ‘Corona Digitale‘, esteticamente identica alla rotella dei comuni orologi; ruotandola sarà possibile spostarsi tra i vari elementi, selezionare funzioni ed effettuare lo zoom della schermata; premendola si potrà ritornare alla home o dettare comandi all’assistente vocale.

Oltre a barometro, giroscopio ed accelerometro, sul retro dell’orologio, a contatto con il polso, sono presenti i sensori in grado di misurare parametri biologici quali battito cardiaco e pulsazioni.

La funzione ‘Force Touch‘ è in grado di riconoscere quanta forza viene applicata al tocco distinguendo una pressione lieve da una più prolungata in modo da identificare un comando specifico.

La tecnologia ‘Tapic Engine‘ è in grado di simulare il tocco di un polpastrello sul nostro polso per avvisarci discretamente di una notifica.

Software e funzionalità Apple Watch

Il nuovo dispositivo sarà equipaggiato con un nuovo ed esclusivo sistema operativo battezzato ‘Watch OS‘ che si rifà ad iOS.

L’interfaccia grafica è caratterizzata da icone circolari, ed è ampiamente personalizzabile: si possono modificare i colori dei quadranti ed adottare uno tra i tanti template disponibili; le app più importanti sono dotate di una modalità di visualizzazione più sintetica, detta ‘Glance’, che fornirà in maniera riassuntiva le informazioni più spesso consultate, come ad esempio il meteo, la mappa ed, ovviamente, l’orario.

Lo schermo si attiva semplicemente sollevando il polso, oppure premendo uno dei due tasti presenti sul lato destro del dispositivo.

L’Apple Watch sarà dotato di una memoria interna di 8Gb, dei quali tuttavia solo una parte destinata all’archiviazione dei dati, nello specifico 2Gb per brani musicali e 70Mb per le immagini, che saranno comunque opportunamente ridimensionate per essere adattate alle piccole dimensioni del display; lo spazio rimanente è riservato al sistema operativo ed alle app.

Applicazioni Apple Watch

L’Apple Watch non è un prodotto stand-alone: per sfruttare la maggior parte delle sue funzionalità dovrà infatti essere affiancato e connesso ad un altro dispositivo, e nella fattispecie, sarà compatibile con iPhone 5 e i modelli successivi; per la gran parte delle sue funzionalità, l’Apple Watch costituisce in effetti una scorciatoia rispetto all’utilizzo del telefono: si possono gestire SMS ed e-mail ricevuti sull’iPhone, visualizzandone il contenuto direttamente sul display dell’orologio e rispondendo con una frase preimpostata o dettandola al microfono; essa sarà inoltrata come contenuto audio o trascritta come testo.

Allo stesso modo si può rispondere alle telefonate ricevute sull’iPhone o rifiutarle direttamente dall’orologio, ascoltarle in viva voce grazie agli speaker e naturalmente comunicare con l’interlocutore attraverso il microfono.

Il dispositivo supporta la visualizzazione delle mappe ed il navigatore, che dovrà comunque appoggiarsi al GPS dell’iPhone.

Tra le funzioni di base troviamo anche il Calendario: oltre alla sua visualizzazione sul piccolo display, è possibile aggiungere o rimuovere note e impegni, quindi sincronizzarle con il telefono.
Per l’interpretazione dei comandi dettati a voce, l’orologio garantisce il supporto all’assistente vocale Siri, accessibile tenendo premuta la corona digitale o semplicemente pronunciando le parole “Ehi Siri” rivolgendosi al dispositivo.

All’acquisto, l’Apple Watch sarà già corredato di diverse applicazioni, sia sviluppate dalla Apple che di terze parti; tra queste, quelle già disponibili coincidono con le più popolari: Twitter, Instagram, Evernote, CNN, New York Times, e quelle di alcune compagnie aeree, come British Airways ed Air Canada.

Prezzi Apple Watch

Il prezzo degli Apple Watch in Italia non è ancora noto; tuttavia, sulla base di quello proposto negli altri paesi, si può ipotizzare che sarà compreso tra i 450 ed i 500 Euro per la versione Sport, da 700 a 1300 Euro la versione Classica, e da 11.000 a 16.000 euro per la Edition.