Quali App utilizzare per monitorare i consumi?

Avere sotto controllo i consumi della nostra abitazione, ci permette di gestire al meglio anche la nostra situazione finanziaria, facendoci rendere conto di quando stiamo oltrepassando il limite. D’altronde si verificano molto spesso periodo in cui siamo costretti a consumare molto di più di quanto sia in realtà necessario. Un classico esempio di ciò che vi abbiamo detto è proprio l’estate, periodo in cui ventilatori e consumatori sono costantemente in funzione, anche quando non servono. Potrebbe sembrare un’attenzione inutile, tuttavia la bolletta di fine mese parla chiaro e risulta gonfiata come un palloncino. Andiamo quindi a vedere insieme delle comode App per cellulare che ci permettono di monitorare tutti i nostri consumi in tempo reale!

In collaborazione con chetariffa.it abbiamo analizzato le migliori app che permettono di analizzare i consumi della propria abitazione

Analyzer

Sicuramente una delle App più complete quando si parla di monitoraggio dei consumi, che ci ha lasciati davvero a bocca aperta. Analyzer permette di tenere sotto controllo il consumo di gas, acqua, elettricità e molto altro ancora. Una volta inseriti i valori attuali presenti sui vostri contatori, l’applicazione inizierà a calcolare i consumi giornalieri e semestrali. Uno dei più grandi punti di forza di questa applicazione, è sicuramente la possibilità di confrontare i dati e scoprire in quali periodo avete consumato di più!

Magica

Non si tratta di un’App per monitorare i consumi domestici, bensì serve a mantenere sotto controllo i dati relativi al consumo della propria automobile. Una volta collegata alla macchina in via bluetooth, Magica registrerà ogni vostra entrata nel veicolo, tutti i chilometri percorsi, ed i consumi di carburante registrati dalla centralina. Grazie alla registrazione dettagliata dei consumi, riuscirete a fare una panoramica chiara di quanto vi costa realmente fare il pieno alla macchina, e com’è possibile iniziare a risparmiare!

FuelGood

Sempre riguardante il mondo dell’automobile, che come ben sappiamo è un consumo non indifferente nelle nostre vite, FuelGood è un’App in grado di calcolare il consumo della macchina basandosi non solo sul modello e sui chilometri percorsi; ma prendendo in considerazione anche l’età del motore, il tipo di combustibile utilizzato, e la velocità media di crociera. La stima diventa così molto più precisa e dettagliata, e viene sempre accompagnata da dei brevi suggerimenti che consentono un notevole risparmio.

EnergyTracker

Questa applicazione permette di tenere sotto controllo tutti i consumi della propria abitazione, partendo da quelli riguardanti luce, acqua e gas, fino a quelli del traffico dati. Basandosi sul consumo dei contatori che dovremo impostare inizialmente, riesce a creare un rapporto di utilizzo di ciascuna risorsa, registrando le differenze riscontrare tra un mese e l’altro, e la somma di denaro che è possibile risparmiare modificando le proprie abitudini di vita. Un’applicazione sicuramente molto utile per chi sta cercando una via efficacie per mettere da parte qualche soldo senza dover necessariamente cambiare drasticamente le proprie abitudine. Anche EnergyTracker, come tutte le altre App analizzate in precedenza, puo’ essere scaricata sia su Android che Ios.

A chi rivolgersi per sostituire il vetro dell’iPhone a Bologna

L’iPhone è uno dei dispositivi più gettonati in commercio; la sua particolare tecnologia riesce sempre a stupire e non lascia l’utenza indifferente. Il suo prezzo non proprio popolare spesso non scoraggia alcun acquirente, anzi, spesso si assiste ad attese spasmodiche e code chilometriche. Il costo però, lo colloca fra i beni a cui tenere in modo particolare, anche perché molti sono costretti ad acquistarlo a rate.
Essendo un telefono come altri, può cadere in terra e subire danni; il più classico è purtroppo la rottura del vetro. Certo, se si rompe uno smartphone, spesso conviene acquistarne un altro, ma l’iPhone è opportuno ripararlo.

Cosa fare se si rompe il vetro dell’iPhone

In questo caso non si può fare molto, se non recarsi in un centro autorizzato e farselo riperare; considerato l’elevato numero di casi, al giorno d’oggi sono in molti ad aver aperto piccoli centri dedicati alla riparazione di questi dispositivi.

In ogni città è possibile trovare un centro autorizzato Apple che si occupi di tutte le riparazioni del caso, siano per cause fortuite o per cause da imputare a difetti di fabbrica.

A Bologna, ci si può rivolgere ad uno dei negozi più organizzati presente sul territorio nazionale. Il sito di riferimento è Bolognacomputer.it, dove è possibile notare fin dalla prima navigazione su di esso, la moltitudine di opportunità offerte a tutti i clienti Apple ed appassionati in informatica di tutte le età.

Il laboratorio è attrezzato per eseguire ogni tipo di riparazione sui dispositivi Apple, siano essi iPhone o iPad; vengono riparati anche tutti i Mac nonché tutti pc in generale di tutte le marche possibili, qualunque sia la composizione, qualunque sia la scheda video o il processore utilizzato.

Un’attività completa e certificata

Questo team di professionisti elettrotecnici sono qualificati MCP, sigla che significa Microsoft Certified Professional, certificazione che ne dimostra le capacità, che permettono a loro di poter intervenire su qualsiasi dispositivo elettronico, compresi monitor e televisori.

Per tutti i prodotti Apple l’azienda di Bologna effettua tutte le riparazioni, e fra di esse la sostituzione del vetro, in poco tempo e con prodotti di grande qualità, in modo da scongiurare il più possibile ulteriori rotture.

L’iscrizione al MEPA

Il MEPA, a cui l’azienda bolognese è iscritta, è il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione.
Questo mercato virtuale genera convenienza per tutti e facilita notevolmente le procedure, in quanto funziona un po’ come un mercato in piazza, dove ognuno fa la sua offerta e riceve delle proposte; possono aderire ad esso tutte le istituzioni statali, comprese le scuole e gli ospedali.

Tutti gli enti partecipanti al MEPA possono ricevere offerte personalizzate su molti oggetti, e decidere per l’eventuale acquisto. In questo modo viene eliminata tutta la burocrazia che ha sempre contraddistinto le transazioni di questo tipo che coinvolgono questi enti.