iPhone a grattugia

Apple brevetta il nuovo iPhone “a grattugia”: ecco di cosa si tratta

Da Cupertino arriva la notizia: Apple potrebbe applicare il design del computer full tower creando l’iPhone “a grattugia”.

Vi è mai capitato di dover appoggiare lo smartphone perché troppo caldo? E se tutto potesse cambiare migliorando la scocca esterna di questi dispositivi di cui ormai non possiamo più fare a meno? Sembra proprio che Apple stia valutando nuove soluzioni per l’estetica di uno dei suoi prodotti di punta e si tratta niente po’ po’ di meno che dell’iPhone. A Cupertino, sede centrale di Apple, è stato brevettato proprio di recente un nuovo iPhone, già ribattezzato iPhone “a grattugia” per le caratteristiche della scocca esterna e del design che ricorda proprio quello dei nuovi Mac Pro. Già si parla degli svariati vantaggi che potrebbero esserci per gli smartphone di casa Apple in caso di valutazione positiva. Ecco di cosa si tratta.

iPhone con scocca “a grattugia”: come potrebbe essere

Apple è davvero pronta ad abbandonare la tradizionale scocca piana che da anni caratterizzando i famosi melafonini? A quanto pare l’azienda di Cupertino avrebbe già denominato questa innovazione “Housing construction” ossia costruzione alloggiamento per cui sarebbe più indicato l’utilizzo della scocca a nido d’ape già vista su Mac Pro e Pro Display XDR. Questa struttura decisamente affascinate è con scocca in alluminio con fori a nido d’ape ed è l’innovazione portata ai Mac Pro già da qualche tempo. Si tratta di una caratteristica estetica unica nel suo genere ma altamente ingegnosa. La decisione di applicare all’iPhone lo stesso design a reticolo che caratterizza il Mac Pro non sarebbe dunque una trovata meramente estetica e anzi, come per il potente computer, questo design sarebbe decisamente vantaggioso.

Nel nuovo brevetto contenente tutti i dettagli è stato specificato, infatti, che le ultime innovazioni nei dispositivi elettronici consentono sì elevati livelli di performance, ma molte delle soluzioni adottate per l’alloggiamento dei dispositivi non risulterebbero adatte a distribuire in modo efficace o a respingere nell’ambiente circostante il calore generato direttamente dall’elettronica. Questo sarebbe un elemento decisamente negativo per le performance dei dispositivi, determinando così l’interesse ad inserire una scocca areata anche sugli smartphone. Una scocca con apposite aperture come quella a nido d’ape o già ribattezzata “a grattugia” garantirebbe un significativo miglioramento delle prestazioni per il dispositivo elettronico e riuscirebbe a consentire l’uso di componenti o livelli operativi fin ora non utilizzabili. Da qui l’esigenza di intervenire sull’intera scocca dell’iPhone quindi sia sui bordi sia sul retro.

I vantaggi

Questa particolare struttura garantirebbe un notevole potenziamento dell’hardware interno senza doversi preoccupare di ipotetici surriscaldamenti. Se già questo sembra un notevole passo avanti va detto anche che il design “a grattugia” oltre a migliorare la dissipazione del calore nell’ambiente renderebbe il dispositivo completamente originale. A questo si aggiunge il miglioramento della presa in mano per l’utente e il potenziamento della resistenza strutturale dello stesso senza bisogno di aumentarne il peso o lo spessore.

Quando uscirà l’iPhone “a grattugia”?

Al momento non ci sono date certe e tutto è ancora in fase sperimentale. Quel che è certo è che gli iPhone 13 dovrebbero avere un design ancora identico a quello del precedente iPhone 12, anche se è già stato rilevato che i chip A14 di Iphone 12 non sfruttano completamente la loro potenza proprio a causa dei problemi dati dal surriscaldamento. Per fronteggiare questo problema la Apple sarebbe intenzionata ad apportare già alcune modiche introducendo un apposito sistema di raffreddamento a camera di vapore. Non si sa invece se già dal prossimo melafonino si opterà per modificare la scocca.

Quel che è certo dunque è che tale novità sarebbe inizialmente dedicata solo ai modelli di fascia “Pro” e chissà che non sia necessario attendere un innovativo iPhone 14? Vi piacerebbe?