Scopri nell'articolo cosa è come funziona un bot di Instagram

Come Instagram sta cambiando con i Bot

Instagram è ormai di diritto il social del momento. La piattaforma, di proprietà del caro Mark Zuckenberg, è al posto numero uno nelle classifiche di tutti come social più usato, con più interazione e più chiacchierato. Ma come sta cambiando questo ecosistema con l’avvento dei bot?

Una premessa, cosa è un Bot ?

Un bot di Instagram è un programma automatizzato che permette all’utilizzatore di fare uso di alcune azioni, che fatte manualmente richiederebbero ore ed ore, in modo semplice e veloce.

Grazie a questi script infatti puoi automatizzare il processo di follow, unfollow, auto comments, auto direct, autolike, post scheduling. Insomma un programma molto completo che ti permette di fare veramente tutto con il tuo account.

Cosa sta cambiando dentro al Social per colpa dei bot

Instagram negli ultimi tempi sta cambiando radicalmente. Il social infatti è sempre più popolato da account finti, o mandati avanti da questi tipi di programmi. Partito quindi come piattaforma che poneva al centro le persone, ora il social si è spostato verso una community sempre più volta all’automatizzazione.

Ecco che quindi non è più difficile arrivare a millemila follower in poco tempo. Questo però non è altro che un downside, che ha reso il social ormai il covo di chi cerca tanta fama in poco tempo.

Ma non solo lati negativi

Infatti i bot, se ben programmati, possono risultare in un’ottima strategia di marketing. Infatti questo metodo, tra i più innovativi insieme ai bot di Facebook e Whatsapp, può permettere di automatizzare i processi più dispendiosi andando a creare un’immagine forte e vera di un’azienda o di un profilo.

Occhio però a configurare bene il proprio bot. Instagram infatti negli ultimi tempi, settimana dopo settimana, sta aggiornando il suo algoritmo di continuo. Questo diventa dunque sempre più sensibili ad azioni poco “umane”.

Il Risultato?

Una miriade di account bannati o sospesi. C’è poi chi invece lo sa impostare al meglio e sa trarne un vero risultato, andando a ROI nel proprio investimento.

Costi dei Bot

Ormai diffusissimi, il costo di questi bot è veramente basso. All’inizio le prime versioni erano veramente esclusivi e solo pochissimi potevano permettersi di avere un bot a governare il proprio account. Adesso il mercato è pieno di questi programmi e tutti fanno a gara quasi per accapparsi il cliente al miglior prezzo possibile.

Tra i vari, instagrambot.it è un progetto italiano che si fonda su di un bot, il costo veramente basso lo rende molto abbordabile per chiunque.

Esistono anche altri tipi che permettono tante altre cose, ma il prezzo si alza decisamente, fino a superare i 30/40 euro al mese.

Puoi partire benissimo da 9,99$ usando i vari instazood, stimsocial o altri, basta cercare nel web per trovarne di tutti e di più.

App IOS controllo borsa

Le migliori applicazioni per controllare la borsa

Tutti gli appassionati del trading, che investono tutto il proprio tempo nella compravendita di titoli azionari e di beni, sapranno sicuramente qual’è l’importanza di rimanere sempre aggiornati sui movimenti della borsa. A questo proposito esistono varie applicazioni per iPhone e iPad, che permettono di rimanere sempre aggiornati in qualsiasi posto vi troviate e in qualsiasi momento vogliate, grazie ai grafici che si aggiornano in tempo reale. Vediamo quali sono le migliori:

Yahoo! Finance (Click per il download) – GRATIS

mzl.kzsdqdwv.320x480-75mzl.hzzymedc.320x480-75 mzl.uiqbubtw.320x480-75

Yahoo! Finance è una delle migliori applicazioni italiane che permettono di seguire in tempo reale la borsa, grazie ai vari grafici e alle notizie che vengono raggruppate in base all’importanza. E’ inoltre possibile scegliere se avere una panoramica generale dell’andamento delle azioni o se invece focalizzare solamente l’andamento di un titolo, estendendo il grafico fino a un periodo massimo di due anni.

BloomBerg (Click per il download) – GRATIS

mzl.cekitexr.480x480-75 mzl.mxetjrzc.480x480-75

L’applicazione di BloomBerg è sicuramente molto più completa rispetto a quella di Yahoo! Finance. Il difetto però, che può anche essere considerato un pregio per non avere difetti di traduzione, è che l’applicazione è disponibile solamente in lingua inglese, rendendola inutilizzabile per chi non ha domestichezza con la lingua. Comunque sia, l’applicazione offre una grandissima quantità di informazioni, risultando essere una delle migliori applicazioni attualmente presenti nell’App Store.

Thomson Reuters MarketBoard (Click per il download) – GRATIS

mzl.moxdsecw.480x480-75 mzl.zblhcnpm.480x480-75

L’applicazione di Reuters è assieme a quella di BloomBerg una delle migliori presenti sul mercato, poichè si basa su uno dei siti più aggiornati e importanti del mondo. Anch’essa presente solamente in lingua inglese, offre una grandissima varietà di grafici e informazioni che permettono di essere informati in ogni momento sull’andamento dei titoli azionari, permettendoti così di non perdere mai tempo e denaro.

 

app Poker online

Le migliori applicazioni per giocare a Poker

Il Poker è uno dei giochi di carte più apprezzati in tutto il mondo. Per tutti gli appassionati che non possono fare a meno di questo gioco, esistono tantissime applicazioni che permettono di giocare a Poker direttamente dal proprio dispositivo, iPhone, iPad o iPod Touch che sia. Ne esistono a migliaia, ma solamente poche sono veramente degne di nota. Vediamo quali sono:

Governor of Poker (Click per il download) – 1.79€

mzl.wyhztnfk.320x480-75

Governor of Poker è sicuramente una delle migliori applicazioni che ti permettono di giocare a Poker sul tuo dispositivo. La caratteristica del gioco è infatti quella di avere una meccanica di RPG, ovvero la meccanica di un gioco di ruolo, grazie alla quale avanzerai progressivamente nel gioco a seconda delle tue vittorie. Vincendo sempre più tramite i tavoli di Poker potrai infatti piano piano acquistare edifici, fino a che non avrai acquistato l’intera città. L’obiettivo è ovviamente quello di conquistare tutto, vincendo a Poker ovviamente.

Texas Poker (Click per il download) – GRATIS

mzl.rmovodem.320x480-75

Texas Poker è la migliore applicazione attualmente esistente per giocare a Poker. Disponibile completamente gratuita, Texas Poker riesce ad offrire un’esperienza unica di gioco, grazie all’incredibile quantità di giocatori presenti ad ogni ora. I tavoli di gioco provengono infatti dal famoso sito Pokerist, famoso per la grande fama nei tornei internazionali che offre. Il gioco mette a disposizione tantissimi tavoli, con buy-in e limiti adatti a tutte le tasche. Certo, perchè anche se il gioco è gratutito i soldi sono sempre presenti, anche se in modo solamente virtuale. Ogni giorno in più vengono elargiti dei bonus di chip in modo da dare la possibilità anche a chi ha perso tutto di riniziare a giocare.

Apple iWatch

iWatch: Apple sarebbe al lavoro su un orologio intelligente?

iWatch: Apple sarebbe al lavoro su un orologio intelligente?
iWatch: Apple sarebbe al lavoro su un orologio intelligente?

Secondo diverse indiscrezioni, Apple sarebbe al lavoro un un ipotetico dispositivo da braccio, che prenderebbe il nome di iWatch. L’orologio della società di Cupertino dovrebbe essere un orologio intelligente, in quanto dovrebbe essere dotato del sistema operativo iOS (come tutti i prodotti Apple), grazie al quale sarà capace di integrarsi con gli altri dispositivi Apple (iPhone, iPad, iPod Touch) per visualizzare SMS, chiamate in arrivo, notifiche e molto altro. Secondo quanto trapelato dal Journal Street, che ha avuto un’esclusiva sui prodotti Apple del prossimo anno, l’iWatch potrebbe essere lanciato in commercio addirittura entro il 2013, riuscendo in questo modo ad anticipare tutti i concorrenti. La mossa, secondo gli analisti, permetterebbe ad Apple di accaparrarsi una fetta di mercato ancora maggiore, dato che il futuro sarà probabilmente degli smartwatch.
Secondo Bloomberg invece, che conferma che la società californiana sia alla lavorazione dell’iWatch, la commercializzazione non dovrebbe avvenire prima della metà del 2014, in quanto i lavori sarebbero più lunghi del previsto. L’orologio intelligente sarebbe infatti ancora solamente nella fase di progettazione, ed un eventuale sviluppo non potrebbe avvenire in tempi troppo brevi.
Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, non si hanno informazioni, oltre al fatto che verrà utilizzato interamente il vetro Gorilla Glass per la realizzazione dell’orologio. La caratteristica di questo vetro è quella di essere decisamente più resistente rispetto al vetro tradizionale, dato che è lavorato appositamente per resistere agli urti e alle cadute. A quanto si sa inolte, il progetto dell’iWatch sarà seguito da una serie di designer, manager ed ingegneri che hanno già lavorato in passato su iPhone ed iPad.

Non ci resta che aspettare altre notizie da parte di Apple, in modo tale da sapere di più su questo gioiello di tecnologia.

App San Valentino

San Valentino: le migliori applicazioni per la festa degli innamorati

San Valentino

San Valentino è alle porte, e grazie all’iPhone sarà possibile renderlo indimenticabile. Sull’App Store esistono infatti migliaia di applicazioni sul genere romantico, e NotizieApple ne ha selezionate alcune delle migliori.

DoveConviene (Click per il download) – GRATIS

doveconviene

DoveConviene è un’applicazione molto utile specialmente in questo periodo di crisi economica. Grazie ad esso sarà infatti possibile rimanere aggiornati ed informarsi su quali negozi offrono i prodotti che stiamo cercando, e quali negozi lo offrono al prezzo migliore. Grazie a DoveConviene potremo infatti sapere direttamente da casa l’indirizzo dei negozi che cerchiamo, e sapere se qualche prodotto viene offerto in promozione.

Couple (Click per il download) – GRATIS

couple

Couple è un’applicazione che permette di creare un calendario personalizzato, nel quale sarà possibile inviare messaggi e fotografie private. L’applicazione permette inoltre di memorizzare una specifica data e di attivare l’allarme per ricordarsi dell’appuntamento, e di creare disegni a quattro mani grazie alla tavolozza presente, che saranno poi condivisibili e geolocalizzabili.

Frasi d’amore San Valentin Auguri e Dediche (Click per il download) – GRATIS

frasi

Grazie all’applicazione Frasi d’amore San Valentin Auguri e Dediche avrai a tua completa disposizione una quantità incredibile di messaggi romantici, l’ideale per chi non ha più fantasia o idee. Le frasi possono essere inoltre condivise direttamente sui social network, come Facebook e Twitter, oltre che essere inviare tramite un più tradizionale SMS.

Valentine Cards (Photo2Cards) – NOW Valentine’s Special (Click per il download) – GRATIS

valentinecard

Valentine Cards (Photo2Cards) – NOW Valentine’s Special è un’applicazione che permette di inviare dei biglietti di auguri romantici attraverso le email. L’app permette la piena personalizzazione del messaggio, grazie a tantissimi elementi presenti. E’ possibile inoltre utilizzare una fotografia come sfondo, ed abbellirla grazie alle cornici e ai vari effetti. La condivisione può avvenire anche su Facebook oltre che via mail.

iLove Il Gioco (Click per il download) – 0.89€

love

Per chi invece pensa di approfittarne per fare qualcosa di più, iLove Il Gioco è un’applicazione perfetta per stimolare la fantasia erotica della coppia. Grazie ad un sistema di “simil roulette” sarà infatti possibile ricevere dei comandi da fare sul proprio partner, come ad esempio baciare il collo, accarezzare le labbra… e anche qualcosa di più trasgressivo.

 

nuovi iPad

Nuovi iPad, cosa ci dobbiamo aspettare da Apple?

1

Secondo quanto trapelato in rete da diversi rumors, Apple potrebbe rilasciare un nuovo modello di iPad e un nuovo modello di iPad Mini già a marzo, ovvero solamente 6 mesi dopo l’ultimo aggiornamento dei modelli. Nonostante la società di Cupertino non abbia rilasciato nessuna dichiarazione al CES di Las Vegas, per il semplice motivo per cui non era presente all’evento, nello stesso tempo l’analista Brian White ha dichiarato che marzo potrebbe essere il mese più probabile per il lancio dei nuovi dispositivi. Secondo varie fonti infatti, i cicli di aggiornamento dei prodotti Apple potrebbero essere in futuro molto più brevi, a partire da quest’anno.
Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche dei prodotti in questione, ancora non si hanno notizie certe, ma secondo Jeremy Horwitz, uno dei giornalisti più informati sul mondo Apple del mondo, l’iPad di quinta generazione dovrebbe assomigliare all’iPad Mini, e non sarà disposto delle cornici laterali ai bordi dello schermo. Secondo il giornalista infatti, l’iPad di quinta generazione sarà un iPad Mini allungato, più o meno come l’iPhone 5 rispetto all’iPhone 4 e all’iPhone 4S. Il display dovrebbe quindi essere un 9.7 pollici puro, ovvero interamente compatibile al tocco, poichè le cornici esterne non essendo presenti non toglieranno spazio alla funzionalità touch del display. Le prestazioni invece non dovrebbero essere migliorate di troppo, e dovrebbero rimanere sulla falsariga di quelle dell’iPad di quarta generazione.

Read More

iphone 5

iPhone 5: la recensione completa di Notizieapple

iphone-5-la-prima-recensione-completa-530x382

Per tante persone l’iPhone 5 è stata una delusione, in quanto da Apple si sarebbero aspettati una vera e propria innovazione, come successe per il primo iPhone e per l’iPhone 4. Per chi invece si aspettava “solamente” un ottimo smartphone, l’iPhone 5 è un modello quasi perfetto, capace di soddisfare le tutte le necessità.

6

Quando si prende in mano per la prima volta l’iPhone 5, si rimane sicuramente colpiti per l’incredibile leggerezza del dispositivo. Sebbene lo schermo sia infatti più grande rispetto ai vecchi modelli dell’iPhone, a confronto con il 5 l’iPhone 4S o l’iPhone 4 sembreranno pesantissimi. Inoltre, grazie alla forma allungata rispetto ai modelli precedenti, l’iPhone 5 offre una sensazione di maggiore maneggevolezza, dato che le dimensioni laterali rimangono le stesse.

3

Guardando il display, lo schermo è aumentato rispetto ai modelli precedenti. Ridicolizzata dagli avversari della società di Cupertino poichè lo schermo si allungava solamente senza anche allargarsi, il display dell’iPhone 5 riesce a garantire un’incredibile esperienza di utilizzo, grazie alla densità di colore del display Retina. La navigazione su internet inoltre risulta molto più piacevole rispetto ai vecchi iPhone, come anche la riproduzione dei video musicali, proprio per le maggiori dimensioni dello schermo. Guardando le caratteristiche tecniche in numeri, l’iPhone 5 offre un display da 4 pollici, nettamente superiore al display da 3.5 pollici di cui sono disposti tutti i modelli precedenti di iPhone, a partire dal primo modello all’ultimo 4S. La risoluzione dello schermo passa così dai precedenti 960×640 pixel ai 1360×640 pixel, mentre la desnità per pixel resta a 326ppi, dato che si tratta sempre di un display Retina.

5

Passando a parlare della connettività, l’iPhone 5 offre il pieno supporto alle reti 4G LTE, che sono in sviluppo nel Belpaese, mentre sono già operative da tempo nel resto del mondo. Il Bluetooth è stato migliorato e reso più veloce, mentre il WiFi funziona adesso sia a 2.5Ghz che a 5Ghz, in modo da garantire una minore interferenza nella trasmissione dei pacchetti dati. E’ stata migliorata inoltre la qualità della voce in chiamata, eliminando quasi completamente il rumore esterno grazie alla presenza di un terzo microfono.

4

La fotocamera è la stessa dell’iPhone 4S, nonostante abbia subito qualche piccolo miglioramento. Gli 8 Megapixel sono infatti ora protetti da lenti molto più resistenti ai graffi, e sono meglio supportati dal più potente hardware che permette una migliore stabilizzazione e una migliroe regolazione dell’illuminazione, oltre che ad una maggiore velocità di scatto.

Come processore, l’iPhone 5 offre il meglio di casa Apple, come sempre successo all’uscita di ogni nuovo dispositivo. Il processore dell’iPhone 5 è infatti un chip A6, che fu designato appositamente per questo modello. La velocità di calcolo è decisamente notevole, in quanto funziona a 1.07 Ghz con 1Gb di RAM, ovvero quasi il doppio rispetto all’iPhone 4S. L’unico problema attualmente rivelato, e che probabilmente sarà l’unico esistente, è che il troppo sforzo del processore tende a surriscaldare troppo velocemente il dispositivo.

Preinstallato sull’iPhone 5 troviato l’iOS 6, l’ultimo firmware del sistema operativo della società di Cupertino. Grazie ad esso l’iPhone 5 garantirà la possibilità di utilizzo delle nuove Mappe, che integrano la funzionalità di navigazione Turn-by-Turn, l’utilizzo di PassBook, la possibilità di scattare foto panoramiche e molte altre funzioni.

6

Sebbene sembri strano, l’iPhone 5 riesce a garantire una maggiore durata rispetto ai vecchi modelli. La batteria infatti, riesce a garantire addirittura 9 ore in conversazione 3G, 8 ore in navigazione su rete 3G, 8 ore di navigazione su rete LTE, 10 ore di navigazione su rete WiFi, 10 ore di riproduzione video, 40 ore di riproduzione musicale e ben 225 ore in modalità standby. Il tutto nonostante la batteria sia di dimensioni inferiori.

7

Con l’introduzione dell’iPhone 5 Apple ha sperimentato anche l’utilizzo del nuovo connettore Lightning, ovvero un adattatore che ha permesso di ridurre le dimensioni delle uscite dei cavi sul dispositivo mobile. Oltre al connettore Lightning, Apple ha anche rilasciato le nuove cuffie, aggiornate per la prima volta dal lancio ufficiale. Le Apple EarPods sono nate per trasmettere “il suono nell’orecchio”, e dobbiamo dire che ci sono riuscite molto bene, grazie all’incredibile desing che si adatta perfettamente a tutti i tipi di orecchie.

Apple iGlass

iGlass: anche Apple starebbe lavorando a degli occhiali intelligenti?

iGlass: anche Apple starebbe lavorando a degli occhiali intelligenti?
iGlass: anche Apple starebbe lavorando a degli occhiali intelligenti?

Anche se non è stato ancora rilasciato nulla di ufficiale, pare che anche Apple stia lavorando, o almeno abbia iniziato a pensare a un dispositivo simile ai Google Glass, gli occhiali intelligenti già pubblicizzati da tempo al pubblico dalla società di Mountain View. A fornirci queste indiscrezioni è proprio la società di Cupertino, che ha registrato tempo fa il brevetto USA 8212859, con il nome “Peripheral treatment for head-mounted displays”, ovvero periferica per display montato sulla testa. La descrizione del brevetto è poi ancora più esplicita, in quanto indica che il dispositivo in questione riuscirà a proiettare un’immagine migliorando l’esperienza di visione della realtà.
A dire il vero però, la registrazione del brevetto in questione risale al 2006, anche se la notizia è stata trapelata solamente poco tempo fa. Il tutto ci fa intuire quindi che l’idea è stata migliorata dal momento della registrazione del brevetto, anche se non ci è concesso sapere i dettagli.

L’intenzione di Google è quella di lanciare i Google Glass entro il prossimo anno al pubblico, mentre la versione beta per gli sviluppatori è già stata distribuita il mese scorso. Per sapere quando Apple inizierà la propria distribuzione bisognerà attendere una presentazione ufficiale o qualche altro rumors, anche se gli esperti dicono che probabilmente già nel 2014 sapremo qualcosa di più.
Che gli iGlass siano già in sviluppo?

Probabilmente si, anche se non ci è concesso saperlo. L’elemento che preoccupa il pubblico è comunque il prezzo. Sebbene gli occhiali intelligenti siano un desidero di tantissime persone infatti, che non aspettano altro che questo dispositivo per far assomigliare sempre più la propria vita a quella dei film futuristici, il potenziale prezzo degli iGlass fa aumentare la preoccupazione in molta gente. La versione beta per gli sviluppatori dei Google Glass per esempio, è stata venduta alla modica cifra di 5000$. Sebbene questo prezzo sia stato messo solamente per tenere alla larga i curiosi, non è da escludere l’ipotesi che gli occhiali intelligenti di Apple possano essere venduti ad una cifra simile, almeno in un primo periodo. Basta pensare ai recenti iDispositivi, a partire dall’iPhone 5, che ha raggiunto facilmente i 1000€ per la vendita quando i vecchi modelli arrivavano malamente ai 700€.

iPhone 5s

iPhone 5S, nuovi rumors su caratteristiche e funzionalità

Il prossimo iPhone, ovvero l’iPhone 5S, potrebbe essere uno dei dispositivi più odiati dall’utenza Apple; non tanto per il dispositivo in sè, quanto per la data nella quale potrebbe essere messo in commercio. Solo dopo pochi mesi dall’uscita dell’iPhone 5 infatti, sono iniziati i primi rumors di quello che sarà il prossimo prodotto Apple, creando il malcontento di chi aveva appena acquistato l’iPhone 5.

Da quanto emerso finora, il prossimo dispositivo della società californiana più quotata in borsa dovrebbe includere un display SuperHD capace di riconoscere ben dieci tocchi nello stesso momento, aumentando quindi le potenzialità del terminale. Lo schermo dovrebbe poi ridursi ulteriormente, portandosi ad uno spessore i 0.5 millimetri. La fotocamera dell’iPhone 5S dovrebbe essere poi da 13 Megapixel, grosso modo simile a quella già vista sul Sony Xperia Z e sul prossimo Samsung Galaxy S4, con l’unica differenza di un LED posteriore più grande. Per quanto riguarda le prestazioni, l’iPhone 5S riserverà agli utenti qualcosa di molto simile all’iPhone 5, ovviamente molto più potente, come sempre riservato alla serie S degli iPhone.

iPhone 5S interior-580-100

Le forme dell’iPhone 5S resteranno probabilmente le stesse di quelle del predecessore, come mostrato da delle immagini messe in rete dal sito francese Nowhereelse qualche tempo fa. Dalle immagini è infatti possibile vedere come la composizione dell’interno sia leggermente diversa tra i due modelli, nonostante la scossa esterna sia rimasta la stessa.

anostyle_06-570x234

Le novità del prossimo iPhone 5S potrebbero probabilmente essere altre oltre al solito potenziamento della fotocamera e della CPU, anche se potrebbero essere riservate per il futuro iPhone 6. Da quanto emerso in rete, Apple avrebbe recentemente brevettato un sistema per l’alimentazione della batteria dei dispositivi in modalità wireless, ovvero senza cavo, chiamato NFMR. La ricarica wireless è già attiva e funzionante sul Nokia Lumia, quindi la possibilità di vederla implementata anche sul prossimo dispositivo Apple non è così remota.
L’altra novità che ha fatto parecchio clamore sul web è la possibilità che l’iPhone 5S abbandoni i classici colori bianco e nero per dare spazio a delle colorazioni molto più varieate. Anche se sarà difficile da realizzarsi, Apple potrebbe concederci questo optional, in modo da conquistare una fetta di mercato più ampia, grazie alla possibilità di personalizzazione del colore della scocca.