apple-watch-come-funziona

Le caratteristiche del miglior Apple Watch: guida alla scelta

Gli smartwatch sono dispositivi sempre più apprezzati e ricercati soprattutto dagli appassionati di tecnologia e il motivo è abbastanza semplice: con un solo dispositivo, che si indossa come un normale orologio, è possibile tenere a portata di “polso” telefono, connessione a internet, e-mail, social network, cardiofrequenzimetro, WhatsApp, previsioni meteo, e ovviamente l’orologio. La prima azienda a cimentarsi in questa rivoluzione digitale è stata l’Apple, con il suo Apple Watch, un orologio multifunzione intelligente, capace anche di interagire con altri device tipo smartphone, pc o tablet. Il sistema operativo utilizzato da questi smartwatch, che hanno debuttato nel 2015 e negli anni si sono sempre più evoluti, è il WatchOS ed è possibile scegliere tra tanti modelli diversi quello più adatto alle proprie esigenze. Ci sono infatti Apple Watch più economici, in stile più classici oppure più chic, fino agli Apple Watch da donna.

Caratteristiche del migliore Apple Watch

Di smartwatch sul mercato ne esistono di svariate marche più o meno conosciute e di ogni fascia di prezzo. Perché allora decidere di comprare un Apple Watch che, fra tutti i modelli attualmente in circolazione, non è certamente il più economico? In questa guida spiegheremo tutte le caratteristiche e i vantaggi nello scegliere Apple Watch.

Cominciamo col dire che l’azienda produttrice consente di rendere il proprio Apple Watch ultra personale dal momento che a disposizione degli utenti c’è una vastissima scelta di stili e materiali: dagli Apple Watch più tradizionali a quelli super sportivi, fino ai modelli colorati e dal design giovanile. Ma non è solo questo particolare a rendere gli Apple Watch tra i più famosi e apprezzati smartwatch: già la Apple di per sé gode di una popolarità fortissima a livello mondiale; inoltre gli Apple Watch, costano sì di più di altri modelli, ma il prezzo è ampiamente giustificato dalla qualità, robustezza e alta affidabilità del prodotto che dura a lungo nel tempo.

Il sistema operativo WatchOS del quale sono dotati tutti gli smartwatch della Apple, è un vero vanto dell’azienda di Cupertino al pari del iOS degli iPhone e dell’OS degli iMac e dei MacBook. Anche perché tutti i sistemi operativi citati sono compatibili gli uni con gli altri e quindi estremamente agevoli nel caso in cui si posseggono più dispositivi Apple. WatchOS permette di utilizzare con molta facilità e in maniera davvero intuitiva tutte le app dello smartwatch. Dal primo Apple Watch uscito sul mercato ad oggi, sono svariate le versioni del sistema operativo che si sono succedute. L’ultima è la 6, presente nei modelli Series 3 e 5 e compatibile con iOS, permettendo così di connettere il dispositivo allo smartphone.
Semplicemente toccando lo schermo dell’Apple Watch, si accede rapidamente alle diverse applicazioni e il sistema operativo WatchOS è in genere soggetto ad aggiornamenti tranne la serie 6, che va bene esclusivamente con gli iPhone dotati di sistema operativo iOS dal 13 in poi.

Cosa si può fare con un Apple Watch?

A differenza degli smartwatch di altri brand, l’orologio intelligente della Apple è migliore sia nella qualità dei materiali di fabbricazione, sia nel design molto più elegante. Alcuni modelli presentano inoltre una cassa realizzata in un mix titanio-ceramica, e non nel solito alluminio, che conferisce all’Apple Watch un aspetto simile ai classici orologi. Il cinturino dello smartwatch tra l’altro è personalizzabile praticamente in tutti i modelli dell’orologio e lo schermo, il cosiddetto Display Retina, restituisce un’elevata gamma cromatica. La tecnologia adottata migliora di gran lunga la qualità dell’immagine ed elimina i pixel di troppo.

Per quanto riguarda le dimensioni esse variano a seconda del modello: quelli di prima serie avevano una cassa di 38/42 mm; le versioni successive arrivano a 40/44 mm. Tutti gli Apple Watch sono poi dotati di GPS e garantiscono un’ampia autonomia ed una ricarica super veloce.

Lo smartwatch della Apple permette di usufruire con un unico dispositivo di una vasta molteplicità di funzioni: è possibile infatti usarlo come un normalissimo orologio ma anche come telefono per inoltrare e ricevere chiamate e messaggi; si può poi usare WhatsApp, consultare il meteo, tenere sotto controllo e misurare i propri battiti cardiaci, ascoltare playlist musicali, impostare notifiche di eventi e tanto altro. L’ideale, specie per chi pratica sport ed ha bisogno di un dispositivo che sopperisca allo smartphone.

Considerazioni sull’acquisto del miglior Apple Watch

Quando si desidera comprare un qualsiasi prodotto occorre prestare molta attenzione a quello che si cerca, specie se si tratta di un dispositivo elettronico perché altrimenti si rischia di buttare via un bel po’ di soldi. Per acquistare il miglior Apple Watch, occorre considerare alcuni fattori, che si possono riassumere in questa lista:

  • utilizzo per il quale è destinato l’Apple Watch: è senza dubbio l’aspetto più importante perché da esso dipendono quelli successivi. Bisogna perciò capire se oltre smartwatch sarà destinato prevalentemente per le attività sportive oppure per un uso ordinario. Per lo sport infatti esistono versioni dell’Apple Watch specifiche fornite di tutte le funzionalità utili all’atleta, mentre se lo smartwatch viene indossato per il lavoro ci sono modelli più consoni ad un ufficio. Lo stesso parametro va considerato per l’estetica dell’Apple Watch dal momento che ci sono modelli dallo stile diverso, sportivo, eleganti, femminili e così via;
  • tipo di app che di solito si usano con maggiore frequenza: questo aspetto dipende ovviamente dai propri gusti personali. Si preferisce effettuare telefonate oppure scrivere e inviare messaggi? Oppure se si fa sport in casa o in palestra, tipo correre sul tapis roulant o andare sulla cyclette, si ama ascoltare la musica o guardare un filmato? Dalle app che si intendono usare dipende anche la qualità del display, perché ad esempio i modelli di Apple Watch dotati di Display Retina restituiscono un’immagine molto più definita e nitida;
  • sistema operativo installato sul proprio iPhone: acquistare il miglior Apple Watch in commercio significa scegliere un modello che sia perfettamente compatibile col proprio iPhone, altrimenti non lo si potrà sfruttare in tutte le sue potenzialità;
  • dimensioni dell’Apple Watch: per questo aspetto l’unica regola da seguire è scegliere uno smartwatch che si adatti bene al proprio polso visto che i diversi modelli non presentano notevoli divergenze in fatto di grandezza.

Dopo aver fatto tutte queste considerazioni, si dovrà cercare di capire dove acquistare il miglior Apple Watch, il nostro consiglio è quello di rivolgervi a negozi specializzati in vendita di dispositivi informatici, ad esempio, su Overly potrete trovare diversi modelli di Apple Watch a prezzi molto vantaggiosi.

apple-watch-come-funziona

Il nuovo Watch Apple

Presentato a Cupertino in occasione del Keynote dello scorso settembre, l’Apple Watch è ormai in procinto di essere lanciato sul mercato.

L’annuncio ufficiale del 9 Marzo ha chiarito definitivamente la natura del nuovo prodotto: Apple Watch non sarà solo un dispositivo più piccolo e leggero dei comuni smartphone, ma anche più ‘intimo’, e proietterà la comunicazione su un piano ancora più personale; la caratteristica della novità si coniuga con la semplicità di utilizzo e la familiarità di un’interfaccia ricalcata su quella degli iPhone.

L’Apple Watch sarà disponibile in alcuni paesi su ordinazione online a partire dal 10 Aprile (Usa, UK, Canada, Australia, Cina, Honk Kong, Giappone, Germania e Francia), e nei loro store fisici il 24 dello stesso mese.

La data di lancio nel nostro paese non è ancora nota, ma si parla della fine di Maggio o dell’inizio di Giugno.

Le tre diverse collezioni Apple Watch

Lo smartwatch è prodotto in tre diverse collezioni: ‘Classico‘, ‘Sport‘ ed ‘Edition‘, destinate ognuna ad un target diverso, e che si differenzieranno tra loro principalmente per i materiali di costruzione.

Tutti e tre i modelli saranno caratterizzati da un quadrante rettangolare dai bordi arrotondati, e saranno disponibili in una versione da 38 millimetri ed una da 42.

Materiali e Design Apple Watch

Grazie ad un’altissima densità di pixel, lo schermo è in grado di offrire un’ottima qualità d’immagine ed un eccellente livello di visualizzazione dei dettagli; il display è protetto da uno strato di vetro Ion-x rinforzato nella versione Sport o (novità assoluta per un prodotto Apple), da uno strato di zaffiro, nelle altre due collezioni.

I materiali di cui è composta la cassa variano anch’essi in base alla collezione: alluminio anodizzato nella versione Sport, acciaio inossidabile per la versione Classica, ed oro 18 carati (giallo o rosa) per la lussuosa ‘Edition’.

Ogni orologio è compatibile con una vasta gamma di cinturini intercambiabili, disponibili in diversi colori e materiali (metallo, pelle o fluoro-elastomero).

Hardware Apple Watch

L’Apple Watch è dotato di un nuovo circuito integrato chiamato S1, prodotto con l’intento dichiarato di riassumere tutte le componenti di un computer in un unico dispositivo dalle dimensioni di pochi centimetri.

Esso integra infatti CPU, Ram, Wifi e sensori.

In condizioni di utilizzo medie la batteria avrà una durata di 18 ore nella versione da 38 millimetri e lievemente superiore in quella da 42; il tempo di ricarica è di circa due ore e mezza; la batteria è sostituibile ed il suo ciclo di vita è stimato in 3 anni.

Sul lato destro dell’orologio è presente un inedito dispositivo di input, battezzato ‘Corona Digitale‘, esteticamente identica alla rotella dei comuni orologi; ruotandola sarà possibile spostarsi tra i vari elementi, selezionare funzioni ed effettuare lo zoom della schermata; premendola si potrà ritornare alla home o dettare comandi all’assistente vocale.

Oltre a barometro, giroscopio ed accelerometro, sul retro dell’orologio, a contatto con il polso, sono presenti i sensori in grado di misurare parametri biologici quali battito cardiaco e pulsazioni.

La funzione ‘Force Touch‘ è in grado di riconoscere quanta forza viene applicata al tocco distinguendo una pressione lieve da una più prolungata in modo da identificare un comando specifico.

La tecnologia ‘Tapic Engine‘ è in grado di simulare il tocco di un polpastrello sul nostro polso per avvisarci discretamente di una notifica.

Software e funzionalità Apple Watch

Il nuovo dispositivo sarà equipaggiato con un nuovo ed esclusivo sistema operativo battezzato ‘Watch OS‘ che si rifà ad iOS.

L’interfaccia grafica è caratterizzata da icone circolari, ed è ampiamente personalizzabile: si possono modificare i colori dei quadranti ed adottare uno tra i tanti template disponibili; le app più importanti sono dotate di una modalità di visualizzazione più sintetica, detta ‘Glance’, che fornirà in maniera riassuntiva le informazioni più spesso consultate, come ad esempio il meteo, la mappa ed, ovviamente, l’orario.

Lo schermo si attiva semplicemente sollevando il polso, oppure premendo uno dei due tasti presenti sul lato destro del dispositivo.

L’Apple Watch sarà dotato di una memoria interna di 8Gb, dei quali tuttavia solo una parte destinata all’archiviazione dei dati, nello specifico 2Gb per brani musicali e 70Mb per le immagini, che saranno comunque opportunamente ridimensionate per essere adattate alle piccole dimensioni del display; lo spazio rimanente è riservato al sistema operativo ed alle app.

Applicazioni Apple Watch

L’Apple Watch non è un prodotto stand-alone: per sfruttare la maggior parte delle sue funzionalità dovrà infatti essere affiancato e connesso ad un altro dispositivo, e nella fattispecie, sarà compatibile con iPhone 5 e i modelli successivi; per la gran parte delle sue funzionalità, l’Apple Watch costituisce in effetti una scorciatoia rispetto all’utilizzo del telefono: si possono gestire SMS ed e-mail ricevuti sull’iPhone, visualizzandone il contenuto direttamente sul display dell’orologio e rispondendo con una frase preimpostata o dettandola al microfono; essa sarà inoltrata come contenuto audio o trascritta come testo.

Allo stesso modo si può rispondere alle telefonate ricevute sull’iPhone o rifiutarle direttamente dall’orologio, ascoltarle in viva voce grazie agli speaker e naturalmente comunicare con l’interlocutore attraverso il microfono.

Il dispositivo supporta la visualizzazione delle mappe ed il navigatore, che dovrà comunque appoggiarsi al GPS dell’iPhone.

Tra le funzioni di base troviamo anche il Calendario: oltre alla sua visualizzazione sul piccolo display, è possibile aggiungere o rimuovere note e impegni, quindi sincronizzarle con il telefono.
Per l’interpretazione dei comandi dettati a voce, l’orologio garantisce il supporto all’assistente vocale Siri, accessibile tenendo premuta la corona digitale o semplicemente pronunciando le parole “Ehi Siri” rivolgendosi al dispositivo.

All’acquisto, l’Apple Watch sarà già corredato di diverse applicazioni, sia sviluppate dalla Apple che di terze parti; tra queste, quelle già disponibili coincidono con le più popolari: Twitter, Instagram, Evernote, CNN, New York Times, e quelle di alcune compagnie aeree, come British Airways ed Air Canada.

Prezzi Apple Watch

Il prezzo degli Apple Watch in Italia non è ancora noto; tuttavia, sulla base di quello proposto negli altri paesi, si può ipotizzare che sarà compreso tra i 450 ed i 500 Euro per la versione Sport, da 700 a 1300 Euro la versione Classica, e da 11.000 a 16.000 euro per la Edition.